Google+ Followers

giovedì 24 ottobre 2013

LO SPESOMETRO

LO SPESOMETRO...

Manca meno di un mese alla scadenza ed oggi parliamo del famoso e chiaccherato SPESOMETRO..

Ebbene il 12 Novembre si avvicina ed i soggetti mensili si apprestano a presentare il nuovo modello di comunicazione polivalente, approvato con provvedimento direttoriale lo scorso 2 agosto, seguiti poi il 21 Novembre da tutti gli altri soggetti.
Ma facciamo un breve e “succoso” sunto di chi, quando e come deve presentare questa comunicazione...

Il nuovo spesometro polivalente congloberà al suo interno varie comunicazioni che prima dovevano essere presentate separatamente ovvero:

  • La comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA
  • La comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti
  • La comunicazione degli acquisti da operatori della Repubblica di San marino
  • La comunicazione delle operazioni effettuate con controparti residenti o domiciliate in paesi a fiscalità privilegiata (black list)

e dovrà essere presentato da:

TUTTI I SOGGETTI PASSIVI IVA CHE ABBIANO EFFTTUATO NEL PERIODO DI RIFERIMENTO:


1) operazioni rilevanti IVA nel periodo di riferimento ( tutte le operazioni imponibili, non imponibili ed esenti)







documentate da fattura qualsialsi importo




non documentate da fattura sopra i 3600 €











2) operazioni legate al turismo effettuate in contanti superiori a 1000 € fino ad € 15000







3) registrazioni di acquisti da operatori residenti nel territorio della Repubblica di San Marino







si va a sostitutire la comunicazione cartacea inviata all'agenzia entro la fine del mese successivo alla registrazione della fattura, dove si indicava l'avvenuta registrazione di quest'ultima sia nel registro acquisti che nel registro vendite







4) operazioni, comprese quelle fuori campo IVA, effettuate noi confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio in paesi con regime fiscale privilegiato (black list)







vanno indicate solamente le operazioni di importo superiore ad € 500,00 e si va a sostituire il vecchio modello black list.
La scadenza rimane comunque mensile o trimestrale ma a cambiare è appunto il modello







5) attività di locazione/noleggio di alcuni beni mobili (autovetture, caravan, altri veicoli...)


Per quanto riguarda i primi due punti, il contribuente ha l'OBBLIGO di presentare la comunicazione in questione, mentre per quanto concerne gli ultimi 3, fino a fine 2013 il soggetto ha FACOLTA' di optare per il modello polivalente; ovvero fino al 31/12/13 esso potrebbe optare ancora per i singoli modelli.

I SOGGETTI ESENTI DA TALE ADEMPIMENTO SONO:

1) Chi effettua operazioni BtoC (senza emissione di fatture) per un importo unitario non infriore a 3600 € al lordo di iva pagati con carte di credito, di debito o preparagate







2) chi ha optato per il regime dei Minimi










3) Stato, regioni, provincie, comuni ed altri organismi di diritto pubblico








4) chi effettua importazioni, esportazioni, (quindi che hanno già presentato il modello INTRASTAT), cessioni di beni e prestazioni di servizi nei confronti di operatori economici in paesi black list


ULTERIORI PECULIARITA' SALIENTI..

La comunicazione può essere compilata in forma aggregata o in forma analitica
Per le operazioni con San Marino e per le operazioni legate al turismo non è possibile optare per la forma aggregata
Può essere scelta e seguita solo una modalità di compilazione O analitica O aggregata
Se si sceglie di presentare la comunicazione per gli scambi black list o san marino va indicato il mese o il trimestre di riferimento nel Frontespizio
Per gli scambi con San marino va presentata autonomamanete (senza altri dati all'interno) QUADRO SE


TERMINI DI PRESENTAZIONE






Per il 2012 Contribuenti mensili 12/11/13

Altri contribuenti 21/11/13
Per il 2013 Contribuenti mensili 10/04/14

Altri contribuenti 20/04/14


IL MODELLO ANDRA' PRESENTATO PER VIA TELEMATICA..

1) direttamente dal contribuente;
2) tramite intermediari abilitati;

Per quanto concerne il primo punto, il contruibuente potrà avvalersi dei programmi dell'Agenzia delle Entrate (Entratel o Fisconline qualora sussistano i relativi requisiti) oppure, come indicato nel secondo punto, tramite il proprio consulente o CAF.


Allo stato attuale della norma si può affermare quindi che, a titolo esemplificativo, un contribuente a regime mensile che effettua operazione black list, dovrebbe presentare dodici "mini spesometri" entro il mese successivo a quello di riferimento (scadenza tipica della comunicazione black list) e poi, un "Maxi spesometro" con il riepilogo delle operazioni totali alla data del 10 aprile.
Il tutto senza contare che se l'impresa stessa opera anche con San Marino, ogni mese dovrà inviare altrettanti mini-spesometri  San Marino..



























































Nessun commento:

Posta un commento