Google+ Followers

mercoledì 23 ottobre 2013

QUANTO COSTA COSTITUIRE UNA SRL?

QUANTO COSTA COSTITUIRE UNA S.R.L?

Ad oggi, in Italia, abbiamo la possibilità di scegliere tra due tipologie di società a responsabilità limitata: quella comune ovvero la tipica S.R.L. e la società a responsabilità limitata semplificata (S.R.L.S). Prima dell'entrata in vigore del Dl lavoro 76/2013 , un'ulteriore tipologia di s.r.l. a basso costo, era costituita dalla società a responsabilità limitata a capitale ridotto (S.R.L.C.R.) restata in vita però solo pochi mesi e conglobata ora all'interno della S.R.L.S.
Entrambe sono dei soggetti giuridici che godono della responsabilità limitata ovvero, per le obbligazioni sociali, si risponde con il capitale della società e non con il patrimonio personale dei soci ma andiamo ad analizzare i vari cambiamenti che sono stati apportati.
La S.r.l.s. è stata introdotta con il Decreto Monti sulle liberalizzazioni a la sua peculiarità riguarda il capitale sociale: quest'ultimo deve essere almeno pari ad 1 euro ed inferiore ai 10.000.
Inizialmente (ante Dl lavoro 76/2013) poteva essere costituita solamente da persone con età inferiore a 35 anni e l'organo amministrativo non poteva essere rappresentato da non soci.
Ora questo limite (che non persisteva invece nella S.r.l.c.r.) è stato abolito dall'art. 9 commi 13,14 e 15 del Dl 76/2013 dando quindi vita ad un'unica alternativa alla comune s.r.l..
Il “pregio” della s.r.l.s è la sua pressoché totale gratuità: se infatti per costituirla si utilizza il fac-simile standard indicato nel decreto ministeriale 23 giugno 2012, n. 138, “l'atto costitutivo e l'iscrizione nel registro delle imprese sono esenti da diritto di bollo e segreteria e non sono dovuti onorari notarili” (art. 3 co. 3 Dl 1/2012). Il compenso notarile resta invece dovuto se si deborda dall'atto costitutivo standard e si confezione la S.r.l.s. su “misura” (nota 43644 del 10 dicembre 2012 del ministero della Giustizia).
Resta fermo che l'atto costituivo debba indicare, oltre alle generalità dei soci:
  • la denominazione sociale, la quale deve contenere l'indicazione di società a responsabilità limitata semplificata
  • l'ammontare del capitale, il quale deve essere conferito interamente in denaro e versato nelle mani dei componenti l'organo amministrativo (in sostanza non si depositano i “decimi” in banca).
Uno dei principali problemi che gli esperti indicano in relazione e questa tipologia di società è l'accesso al credito: difficile ipotizzare che le banche concedano grandi finanziamenti ad aziende con requisiti di capitale minimi.
Per gli imprenditori under 35, però, potrebbe esserci in vista la possibilità di ottenere credito a condizioni agevolate.
Lo prevede il comma 4 bis dell'art. 44 della legge 7 agosto 2012, n. 134 secondo cui il Ministero dell'Economia si impegna a promuovere un accordo con l'associazione banche italiane, “per fornire credito a condizioni agevolate ai giovani di età inferiore a 35 anni che intraprendono attività imprenditoriali attraverso la costituzione di S.r.l a basso capitale”.

Ma vediamo quanto può costare costituire una o l'altra fattispecie di società..

COSTI DI COSTITUZIONE SRL ES. CAPITALE SOCIALE 15.000 € (*)

COSTO


NOTAIO (*) € 1.259,00
Costi medi notarili per la costituzione di una società di capitali
DIRITTO ANNUALE CCIAA € 200,00
VERSAMENTO DEL 25% SUL CAPITALE SOCIALE (*) € 3.750,00
con capitale fino a € 13.950 € 1.124,00
DIRITTO DI SEGRETERIA € 90,00
con capitale fino a € 23.250 € 1.259,00
IMPOSTA DI REGISTRO € 168,00
con capitale fino a € 37.200 € 1.397,00
IMPOSTA DI BOLLO € 156,00
con capitale fino a € 55.800 € 1.532,00
VIDIMAZIONE LIBRI SOCIALI € 309,87
con capitale fino a € 186.000 € 2.048,00
TOTALE € 5.932,87
con capitale fino a € 200.000 € 2.150,00

ES. CAPITALE SOCIALE
1000,00 (*)
COSTI DI COSTITUZIONE SRLS

COSTO
NOTAIO € 0,00
DIRITTO ANNUALE CCIAA € 200,00
IL CAPITALE VA INTERAMENTE SOTTOSCRITTO E VERSATO (*) € 1.000,00
DIRITTI DI SEGRETERIA € 0,00
IMPOSTA DI REGISTRO € 168,00
IMPOSTA DI BOLLO € 0,00
VIDIMAZIONE LIBRI SOCIALI € 309,87


TOTALE € 1.677,87


La società a responsabilità limitata semplificata è più economica a livello costitutivo in quanto esente da imposta di bollo, diritti di segreteria ed oneri notarili.
Sono in ogni caso dovuti, una volta avviata l'attività, i contributi INPS, i versamenti INAIL, i bolli per i libri sociali e contabili obbligatori, gli oneri riguardanti il deposito del bilancio e i diritti CCIAA.
Con norma di chiusura il Dl 76/2013 dispone che le S.r.l.c.r. finora registrate al registro delle imprese sono automaticamente riqualificate come S.r.l.s.

Nessun commento:

Posta un commento